Parametri calcolo penali energia reattiva 2020

I valori per il calcolo delle penali conseguenti il prelievo di Energia Reattiva dalla rete, sono definiti di anno in anno dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas ed il Sistema Idrico (AEEG); con la delibera 568/2019/R/eel del 27 Dicembre 2019 sono state definite le tariffe per l’anno 2020.

Rimangono inalterate le soglie e i corrispettivi per il prelievo di energia reattiva non subiscono sostanzialmente modifiche rispetto agli aumenti della delibera 2018 per gli utenti di bassa tensione (BT) e media tensione (MT): ricordiamo che l’aumento per l’anno 2019 è stato nell’ordine di grandezza  del 3% per le utenze in media e di circa il 2,7% per quelle in bassa.

Per le utenze in bassa tensione (BT) superiori ai 16.5 kW:

  • per energia reattiva compresa tra 33% e 75% della attiva (F1 e F2): 0,744 centesimi di euro/kvarh (0,744 nel 2019)
  • per energia reattiva oltre il 75% della attiva (F1, F2):  0,959 centesimi di euro/kvarh (0,960 nel 2019)

Per le utenze in media tensione (MT):

  • per energia reattiva compresa tra 33% e 75% della attiva (F1 e F2): 0,253 centesimi di euro/kvarh (0,253 nel 2019)
  • per energia reattiva oltre il 75% della attiva (F1 e F2):  0,327 centesimi di euro/kvarh (0,328 nel 2019)

Per le utenze in alta tensione (AT e AAT) oltre i 35kV:

  • per energia reattiva compresa tra 50% e 75% della attiva: 0,860 centesimi di euro/kvarh (0,860 nel 2019)
  • per energia reattiva oltre il 75% della attiva;  1,100 centesimi di euro/kvarh (1,100 nel 2019)

Inoltre, vanno osservate le seguenti prescrizioni:

  • Il fattore di potenza «istantaneo» (calcolato sui 15 minuti) in corrispondenza del massimo carico nelle fasce orarie F1 e F2 deve essere almeno pari a 0,9.
  • Il fattore di potenza medio mensile deve essere almeno pari a 0,7.
  • Non è permesso immettere potenza reattiva in rete.
  • Nelle fasce F1 e F2 sarà ammesso un assorbimento di energia reattiva non oltre il 33% dell’energia attiva, che corrisponde ad un cosφ pari a 0,95. L’energia reattiva in eccesso sarà addebitata in bolletta con penali calcolate sulla base di quanto riportato sopra.

Si ricorda, che il mancato rispetto di quanto indicato può portare alla sospensione del servizio.

E’ quindi importante mantenere il proprio impianto sotto controllo e in perfetta efficienza onde evitare di incappare in penali che possono avere ordini di grandezza ragguardevoli per il vostro esercizio.

Elcontrol è a Vostra disposizione per assistervi nel calcolare quanto le nuove penali incideranno sul costo dei vostri consumi elettrici e/o installare dispositivi di monitoraggio della energia reattiva utilizzata in modo da prevenire opportunamente la penale:

Elcontrol dispone di una ampia rete di tecnici sul territorio che possono effettuare misurazioni dirette in loco per una proposta tecnico-commerciale specifica e mirata ai vostri impianti.

Icon

Delibera 27 Dicembre 2019 - 568 2019 R eel 2,3 Mb 46 downloads

AGGIORNAMENTO, PER L’ANNO 2020, DELLE TARIFFE OBBLIGATORIE PER I SERVIZI DI DISTRIBUZIONE...

 

Recommended Posts
Not your language ?